...CONTENTI?

mercoledì 29 giugno 2016

NEW! Presentazione Ufficiale. Mars Meets Venus ULTRAMARINE! Jickiel®. Haute Parfumerie à Venise.

Esistono decine e decine di materiali (non solo i cosiddetti ozonati) dalle suggestive impressioni marine, alcuni dei quali sono captive o molecole in fase di studio nei soliti, temibili, meravigliosi, centri nevralgici della profumeria interplanetaria. Massì, mondiale... 
I nostri lettori hanno chiesto più volte un bel marino, chi lo voleva più così, chi più cosà. Per non impazzire con i "su misura", abbiamo provato a lungo. 
Mirando a compiere il prodigio unificante. 
Mesi di laboratorio, sacrifici diuturni per arrivare al traguardo, raggiunto.
La riprova di quanto siamo scrupolosi è la data di questo post, ma come si fa a presentare un profumo estivo... a estate iniziata? Eh, sennò eravamo stro*** come tutti gli altri (quelli del come viene viene)... 

Partendo dalla innovativa e pregiata base del già noto Mars Meets Venus (2^ edizione arricchita e potenziata), abbiamo proseguito con logica di genere neutro, originale, bello, fresco, persistente, né maschile né femminile. Non troppo tagliente non troppo morbido, non troppo amaro non troppo dolce, etc. Non amiamo l'abusatissimo termine "armonia" in profumeria; ma se lo si dovesse usare una volta in un secolo, lo si dovrebbe spendere qui e adesso.

Ci serviva freschezza acquatica che non fosse gelo, mare incontaminato, che non fosse pescheria, dovevamo evitare gli sbagli degli altri. A questo è servito studiare per tutti i giorni di tutti gli anni il giorno e la notte i profumi degli altri...

Mare per uno di noi significa immersioni, diving, giù negli abissi. Per altro in senso lato significa spazio esteso, multidimensionale, dove elementi come l'acqua e l'aria si assentano per lasciare spazio all'akashico, al rarefatto...

Relax sotto l'ombrellone, solo il moto delle onde.
Spiaggia paradisiaca, acqua cristallina, macedonia di frutte al giusto punto di maturazione, il benessere dei massaggi, la compagnia di ventagli di foglie giganti, la aria rigenerante ionizzata, la musica che desideri ascoltare, i colori che poggiano sulla tavolozza del pittore solo gli angeli. 


Il suo nome è: 

Mars Meets Venus ULTRAMARINE.

Alcune caratteristiche del Profumo:

X
Ouverture Mystique (Accord).
Mélange de Notes Exclusives Marines.

Violette Feuilles Abs. (Robertet)).
Vetiver Co2 (Supercritical Fluid Expanding) Firmenich.

Yuzu (Japan).
Orange Flower Water Abs. (Robertet).
Golden Champa Absolute: India (Michelia champaca).
Blue Lotus Abs. (Nymphaea Caerulea).
Osmanthus Abs.
き ん も く せ い ロ ッ ソ (Osmanthus Rubra) Abs.
Rose Ultimate Extract (IFF, Super).
Boronia (Megastigma Flower, Tasmania) Abs.

Natural Certified Ambergris (New Zeland).
Natural Certified OTO Musk Deer (Nepal) in Old Mysore Sandalwood Attar.

TOP QUALITY "Iris" (Abs/Co2).
Irone Alpha.

Mirabelle de Lorraine (Var. Metz), Reco.
Kumquat o.e. (Japan).
X
X
X

et "la couleur de la pluie dans la forêt" (Accord).


MMV ULTRAMARINE è superlativo, disegnato e costruito in modo nuovo-nuovissimo; materiali rari-rarissimi ed esclusivi, ne perfezionano eleganza e allure
E' fresco, e sviluppa nuovi accordi fruttati, floreali e sensuali. Non è troppo dry né troppo morbido. Dalle osservazioni durante il periodo di prova è emerso come il profumo inducesse stati d'animo particolarmente sereni. Ci auguriamo che così come evidenziato, oltre a dare piacere olfattivo ed estetico, MMV ULTRAMARINE possa apportare, nell'esperienza di quanti lo faranno proprio, quanti* energetici di benessere. 

La concentrazione EDP Intense, che è quella che abbiamo testato di più, mostra evoluzione e persistenza stra-or-di-na-rie. 
Un libro da sfogliare, e l'applicazione su paper-strip dura oltre 3 settimane!

Abbiamo deciso di completare il Juice intervenendo sul colore finale: che abbiamo reso più profondo e brillante in forza di alcuni estratti vegetali indaco/blu oltremare.

L'etichetta definitiva è l'immagine di apertura del post (asciugata): il fondo è una texture lino/canapa; è la soluzione intrigante che abbiamo preferito alle numerose prove con le trasparenze dell'acetato e degli altri supporti colorati, che ostacolavano la buona resa del disegno, piccolo capolavoro grafico con ambizioni filateliche, del quale potremmo argomentare giorni e giorni. 

Ogni aspetto di MMV ULTRAMARINE è lussuoso ed artistico, ingegnoso e... misterioso.

35 ml Spray EDT Concentrée.
35 ml Spray EDP Intense.

Contatti: jicky2.0@gmail.com

*lat. "quantum" (fisica).

domenica 26 giugno 2016

New: Tom Ford, Soleil Blanc (adiporintrorso, e un poco affastelloso).

2016, Nathalie Gracia-Cetto Laqualunque ('na mongoea)...
Soleil Bleah è molto p-articolare, se togliamo la p rimane "articolare" che in un Tom Ford è sistema doloroso... Quindi diremo, che Soleil Bleah, è un profumo... non p-articolare ma più precisamente p-artrosico... E ben ben... Ciak, buona la prima.

Come tutti i Tom Ford, anche questo cubettino non viene [...]. Tom Ford, che presta solo il nome. 
Il p**** (l'olezzo) di alcool denaturato apre esasperante, con ciò non rende vana [...] di ritrovare questo... olezzo costante. 
Muniti di una buona manciata di minuti noi s'attende... 
Eccolo emergere tremebondo il "complotto solare", ca*** sa di grasso da meccanico! Sa di olio motore! Sss... mon petit prrr! Sa di olio solare... No no, sa di detersivo e... grasso da meccanico! Dài! E? Sa di... Di? Sampaquita, ambrox, cumarina, c-18 e no... ma quale ylang? ma che gelsomino d'egitto! No no... pistacchio? E' il solito aroma pop-corn che ha fatto chiudere la Polarome... Ma "egitto" minuscolo, e Polarome maiuscolo? 
Sss... Licenza poetica e licenza politica! Sto scrivendo, che se sbaglio facciamo brutte figure! Pensa ai gatti grassi, vicentino! Picca il naso sulla mouillette tomfordosa. Dispiega.

Grasso, che in momenti della navigazione breve, s'imbarca rancidino... 
Meccanico! Motore! Grasso! Ma dopo pensano che sia buono, non insistere. E' un profumo dalla comicità surreale. Molto femminile, secondo gli standard odierni. Ho scritto. Bon, buttiamo via le mouillettes? No, le portiamo a casa come souvenir. Povero Tom Ford... Vedi come hanno premuto bene a rilievo il suo nome (e logo)? Almeno quello... Cioè? Fa tutto s**** qui, son tutti pessimi questi cubetti, senti questo che mer**! Lo ricordo sì, ma tu cosa fai? Scrivo. Ma cosa? Il post è finito! Allora metto il punto. No, il punto è arrogante, lo mettono gli insicuri, metti i puntini di sospensione. E se mettessimo una X? Meglio ancora, metti una X. 

Rating: ZERO

Come disevelo Socrate? Mi so de non saér... che quei che fa 'sti strafanti, el naso i gà da nar farseo vedér, pal dedrio e pal da_anti.

sabato 25 giugno 2016

Wanted Azzaro Pour Pfff... Testo veneziano/francese.

2016, ?
VE: Ciò, vècio! Ti voevi scampàr senza ver sentìo el novo Asarò? Eeeh no ciò, ti ga da sentir se'l xe bòn e dirgheo a st'altri fantoini, che i xe drio spetar de saver cossa pensar... Se de bon, se de tristo. 
Ti me o deti mi scrio, xe frescoin oxonato che'l sa da ferigo da sbrinàr, na monada che pare Invitus de Paco Sparapàn, xe tuto messo mae, teo dirà coe tue... Xe na musàna despògia... 
Né da omo né da femena, malfato che'l pare on dispèto e dopo... Queo che gà disegnà la butija? Queo i gà da butarlo soto, da'l ponte di rjalto! E mi no sò gnente... Sarà so cognà de l'architeto cagatrava... Ghesbò ànca chéa màre, sempre incinta...

FR: Dihydromyrcenol, ananas (glycolate et autres notes allyliques), base cassis? pomme collante sucrailleuse, maltolée. Colonne vertebrale fougèrisante, Axe, notes marines fraiches. Salicylates propres, notes lessivielles poudreuses de fleur d'oranger, type oranger crystal. Assez féminisant. Très technique, il tien bien, mais on se fait un peu chier. Bois secs qui ne partent jamais...


Rating: ZERO

lunedì 20 giugno 2016

Molto più che un giorno speciale. Happy J-Day! 3.900.000

Ladies & Gentz, è il giorno che conta. BUT.
Troppi lettori. Troppi messaggi. Troppo stress.

La Ricerca prosegue e ci assorbe per il 90% delle nostre giornate.
Volevamo rallentare di molto con i post. Risparmiare tempo evitando il mare montante di schiuma chimica che cava il peggio dai nostri stomaci e affolla le "profumerie" del 2016 e che affollerà quelle del futuro, perché nel cuore di Francia dove si decide, si sa perfettamente dove si va.
Il futuro è tracciato e spacciato. La gente vuole spendere poco? E i produttori si buttano sulla roba che costa niente e meno di niente, alcuni (vi conviene crederci) si buttano anche sulla roba scaduta, quella instabile che, a regalarla, si risparmia sullo smaltimento rifiuti. E' il mondo mediocre, il mondo al ribasso.

Noi no. Noi vogliamo che tutto prosegua come vivesse il Mondo l'Età dell'Oro.


I post più letti sono quelli che riguardano le creazioni Jickiel, migliaia e migliaia di curiosi che si traducono in pochi selezionatissimi fortunati. Con i quali consolidare solide amicizie è meraviglioso. Non ci piace che tutti sappiano, leggano, stiano al passo con l'incredibile es-plosione/es-pansione delle nostre conoscenze e competenze. Per questo è nato l'under-Blog, che riserviamo a chi ci sostiene e ci comprende. Una giornata è la somma di 24 ore. Dobbiamo fare una selezione, dare più valore al tempo e più valore alle persone che ci danno valore, e meno a tutte le altre. E' un fatto di equità.

Stiamo lavorando tantissimo, stiamo faticando enormemente, stiamo avendo un successo grandioso ed entusiasmante. Ma l'enfasi non tragga in inganno, noi siamo i nostri principali e più competenti e severi critici. Non ci concediamo riposo né allori. Creiamo cose straordinarie, ma viviamo nella perfezione infinita: siamo i migliori, ma abbiamo la via per non smarrire la meta, fissando la luce in alto e mantenendoci in serrata competizione con noi stessi.

Ci sono una infinità di notizie che non vanno scritte. Abbiamo creato un Club, ed abbiamo creato una Famiglia. I malintenzionati non troveranno mai la vetta, ci sono guardiani che scagliano dardi dagli occhi, appena odono lo smuoversi delle foglie.

Abbiamo creato un clima di gioia estatica ed estetica, che i nostri familiari acquisiti in questa avventura senza inizio né fine, chiamano persino, talvolta, "Paradiso". E noi sappiamo, che in quella espressione c'è del vero oltre iperbole ed oltre ogni umana immaginazione...




domenica 19 giugno 2016

kenzo power pour homme...

2008, ? (il parait qu'Olivier Polge soit le parfumeur derrière cette "création")... 
Ouverture timide vaguement verte, type feuille de géranium, un peu dure et poussiéreuse... acetates rosés, verts et croquants, des alcools: du nerol? Une impression poudreuse tiède nous laisse perplexes. Sans direction précise cette fragrance semble chercher son chemin, c'est peut être à nous de le retrouver? Dès les premiers instants et pendant la suite de l'évolution, le parfumeur semble nous laisser des indices. Des notes marines platreuses par ici, un salicylate par là, une note anisée apparait et disparait au gré des fluctuations de son chromatogramme (quasi plat). Quelques muscs, ou pas, un mimosa caché, un anthranilate, mais existe-t-il vraiment?. Un parfum au caractère transparent, mais à la matière opaque. ...Du Nerolidol? La molécule phantasme. Un parfum indécis, renfermé sur soi, mais qui n'intrigue pas, délicat ou cryptique (si on est gentils). Comme une idée vague, ou un mot pas prononcé, ou tout simplement comme un sentiment d'ennui. Difficile d'aimer cette fragrance pour nous. On passe facilement à côté... mais soyez rassurés, on ne loupe... rien.

Èvaluation: 1/5




mercoledì 15 giugno 2016

Trump (e) Ken il Guerriero 北斗の拳



Osservando Donald Trump (a really tough boy),

abbiamo notato somiglianze con un vecchio cartoon.

E così, in una pausa di laboratorio, ci è scappato un video.

A volte ci divertiamo con poco ;)

martedì 14 giugno 2016

Collistar. L'oud... (da pronunciarsi come vuole la commessa spruzzatrice ufficiale Collistar O-ud).

2015, pfff...
Classica montalata, oud synth, apertura agrumi fondo ambrato. Economico, superiore alle aspettative, non buono ma non pessimo. Cos'ha detto, cosa dice? Dice che si pronuncia O__(lunga tipo gargarismi)+ud... E fàlla contenta...

Rating: 1/5


lunedì 13 giugno 2016

Perry Ellis Mason. Oud Imperialle.

Pfff...
Fœri foru? Mmm... Halo paris, mò sò caro e mò te carlo! Moi? Perrisss, che l'è? Sa dæ ud? Tsalud. Fir, tzé l'iva, aé... montecarlo.
Principato come stare in itaglia piccola, checciò la esse. Li par principato che imperial-e? Mon che? Tiè! Te i ta ammammeta. Chilla comma zaffarana? naaa. Brut? N'è ver pill'alcolico si mal s'accatta. Monotheme come se fosse antani, poco più forte trinitare la pessotta, come fosse cena per tutti pagando. Mmm... Mason! Rattinnn? 120 l'euri, dalli la scontarele ipperossi. Angolo rinascenza milano dove tanti le come di parissi tutti scontassi. Chisto Ellis Mœrris Perris? Peperoni la sera. Qualcosa deraglio tralasci ce ne fregasse... smarò smarristi gettassi la cartina, dddel sssœbrisa alter ghe sboh.

Rattinnn: Zero.

sabato 11 giugno 2016

Nuovo? La Colle Noire, Christian Dior

 2016, francois demachy (?)
Originale no di certo (potrebbe essere l'ennesimo flanker di Paris di YSL) ma, in mezzo alla sconfinata desolazione di questi tempi, questo nuovo Dior è interessante. Purtroppo il lancio... NON la poesia MA, le poesiole stampate di accompagnamento, sono bislacche, estremamente sconclusionate. Per solidarietà, faremo in modo che anche il post lo sia. 
Dato che niente [...] Château [...] nel nome una delle località di riposo del vecchio Christian Dior, così per giocare alla continuità che non esiste... Mai al mondo Christian Dior avrebbe immaginato che il suo nome sarebbe sopravvissuto alle sue sco**** *******ose tra ait**** mas*****, per divenire cosa tanto distante dal suo stile [...] facciata. 
Chistian Dior... era una *****ia passi****. Era uno stilista interessante [...], ma insomma, chi vuole parlarne oggi... studi! Ed evitare [...].
Il profumo: ha una apertura "vinosa", ecco i replacers dei damasconi, messi KO dall'IFRA "comanda colore".
 E c'è dell'assoluta di rosa, non di Grasse, la smettano, non ci sono "campi" di rose a Grasse! Fuori Grasse ci sono due orti a conduzione familiare, uno è là solo per fare contenti i turisti. 
Ma è [...], c'è generica e valida assoluta di rose, questo è vero. 
Tutto ruota attorno alla rosa, la base sintetica (il castone) su cui si poggia l'assoluta è [...]. La Colle Noire è un profumo del 2016, pertanto il tocco speziato è giocoforza sintetico (le spezie naturali sono tutte o quasi bannate dall'IFRA). Muschi leggeri, note ambrate e cedro-ambrate e sandalo (un vero olio di sandalo con un altrettanto vero polysantol virgolettato).
La rosa è morbida, sovrabbondante, più GRASSA che di Grasse... E' pacioccosa, rosa rosa rosa. 
Il profumo sta in piedi, a noi la rosa piace. A noi il vecchio Paris di YSL garba più di codesto coso, che ad alcuni di voi (vi avvisiamo) potrà sembrare "fuori moda" ma, questa [...] sa di rosa "onestamente", non è il solito profumo ****ciente. 

Persistenza? Bassa/Molto bassa.
Sillage? Effimero.

Rating: 2-2,5/5

Hard Leather Laurenz Panzone.

2014, mr. w la trippa al sugo
Apertura rivoltante, tra la carne cruda del peggiore castoreum canadese (che di norma dovrebbe trovare impiego circoscritto all'industria alimentare) e il cresolico para idrossi toluene. Una idea di pellame senza dubbio rozza. Quando il peggio è passato non c'è niente da vedere, come si dice nei vecchi polizieschi, cashmeran col secchio e musk ketone (o analogo profilo olf. ottenuto con replacers). Alla Rinascente a Milano questa fila di brutti flaconazzi panzoni funebri che non si avvicinano senza una esatta sequenza di gesti apotropaici (palpatine, cornetti, ferretti), è appollaiata proprio là, dove periodicamente appaiono i grandi cartelli col 50% siòre et siòri, vènghino che svendiamo tut-to(h)!
Come finiscono, tutti i tesori dei forum sfigati di nicchia... lì ammassati, senza nemmeno un cartone colorato a dividerli, sospesi nel nulla, nemmeno la corona viola coi fiori, che miseria! E vale per tutti questi, non chiedete una mouillette del marchio tale o talaltro, son straccioni, ne stampano poche, e ai commercianti le vendono. E i commercianti gliele lasciano volentieri. Così alla fine sta roba, sconto o non sconto, la provate dove capita. All'insegna del disfattismo e del chissenefreghismo.
Questo profumo di Laurenz *azzone (se si chiama così, ed è grasso da far paura che è colpa nostra?) costa 280 euro, ma nemmeno in regalo. Finita la recensione, si butta. Di questa noiosa novità tra le tante di nicchia, di questo brandino, esistono altri settecentorotti (tanti/troppi) "profumi" tutti negli stessi bussolotti tozzi neri requiem aeternam (palpatina?), abbiamo recensito questo che appare il meno maldestro. LM Parfumz, e che ca*** è direte? Il nostro a Parigi in pianta stabile, non l'ha mai sentito nemmeno nominare. Fate voi.
E ci rendiamo conto che stiamo recensendo gente folcloristica con la scadenza sulla fronte, prodotti che sono la pena dei distributori, roba che è meno famosa dello stimatissimo Blog che li sta gratuitamente ospitando. Sfrattiamoli.

Rating: ZERO.

giovedì 9 giugno 2016

Dolce, e Banana, Velvet Ginestra (e saòn).

2016, ?
Si vede che avevano avanzato del Dolce, e non era diabete. Floral Drops? Perché buttare il chimico allume faddisattolo postilloso quando ci stanno li flaconazzi colorati da riempire? Trallalloreallallero, shampooo, balsamooo, vaf(ammiratore?)**looo...
Givaudan Lindenblossom brooom brooom... Ah ah ah... Dolce und Banana... LLL'OreaLLL! che profumi di m... si apre con l'effetto iononi/anisaldeide floreal pistillico, poi va tutto a shampooo.

Rating: ZERO - 1/5

martedì 7 giugno 2016

lunedì 6 giugno 2016

Guerlain. Le Plus Beau Jour de Ma Vie? Mo va de vie el c...

2015, ?
Love by Kilian (2007). Rimasticato e pitturato. Non è male, sembra ammorbidente a mano e lavatrice. Vanillina metil laitone muschi bianchi, e alcune virgole banalissime, floreali. Si rileva nel drydown punteggiatura resinosa/aromatica. Potevano profumarci sensatamente una crema corpo, al massimo; di quelle magari contro la cellulite, che non servono a niente ma illudersi è tanto consolatorio... Mah! cosa vuoi tirartela coso lì, sgherlèn... con un succo così sempliciotto? Li fai fare, almeno falli fare bene... Ah, vero. Uno lo compra per il flacone, allora vaaa beeene...

Rating: 1-1,5/5

sabato 4 giugno 2016

Novità? Autunno, nei punti vendita esclusivi arrivano i profumi Louis Vuitton. (testo da correggere e immagini da aggiungere).


Novità da sotto il traliccio dell'Enel... Louis Vuitton (per gli amici Luigi Vittone, o Luì Vil Tòn) sta per lanciare i primi profumi dell'era Arnault. Plurale. Non un profumo, come fece Hermes temporibus illis, macché... Latino? Oggi che tutto è in inglese? Oggi che l'industria del lusso sta in piedi solo col foraggio dei ricchi e ignoranti compratori asiatici? Che nemmeno l'inglese, dato che capiscono solo il prezzo sui cartellini? Salviamo il Bahrein dove giganteggia un nostro buon sostenitore. Al-hamdu lillāh ( الحَمْد لله ), e proseguiamo.
Non un solo profumo fatto bene, ma tanti fatti come saranno fatti.
Il perbenismo vuole una storia personale tranquilla e senza macchia.
Jacques Cavallier? 80 mila, ma 40% di trattenute a fine anno. Frontman. Naso dicono... Come Wasser con Guerlain, o Demachy con Dior (lo hanno preso per il cognome che iniziava con la D). Il frontman di un gruppo musicale non scrive per forza le musiche, né i testi della canzoni, a volte semplicemente ha una bella faccia e tiene il microfono in playback. Ma voi credete pure a Babbo Natale.
Perché LVMH lancia i profumi (sarà una linea) che in parte ha pronti dal 2012, proprio in autunno del corrente anno? Non esiste un problema "creativo", Louis Vuitton è il suo "motivo": il "monogram". Che altro c'è? Ah, sì il pellame... Togli il "monogram", chi lo vuole quello c'è sotto?
Se togli il "monogram" tutto è finito.
LV è costoso perché di lusso, o è di lusso perché costoso?


Chiudiamo la parentesi forse mai aperta. Andiamo avanti.
Il lancio dei nuovi profumi è dettato da un BB (business-brain). Alcuni economisti più che di guardare alle congiunzioni astrali suggeriscono di muovere il cu**, perché la ripresa in autunno è assicurata. il dollaro si rafforzerà, etc. Altri non sono dello stesso avviso. Per questo i prezzi altissimi finiranno con l'essere semplicemente alti. Senò i ghe resta sul cocòn... Altrimenti gli restano qui, se qualcosa va storto, se cinesi e altra bella gente non si trascina in boutique con le tasche piene di valuta. Perché "poca valuta, il naso starnuta"...
Scusate se ci viene da ridere... Ma abbiamo visto Grasse due settimane fa, e questi partiranno di nuovo con la solfa di Grasse! Ma non è possibile, lo diciamo con le lacrime agli occhi, dal ridere, e basta...  Noi abbiamo 10 ml di rose de mai, 40 pagine di certificazione, per averli abbiamo tirato sotto uno sulle strisce pedonali a Monaco, si scherza... E' successo a Nizza.
Ettolitri di assoluta di rose, ma non ci sono che 4 campetti in croce. E' come con l'oud, che tutti (NON NOI) comprano anche dal droghiere (mi dia un etto di oud, ma magro), o sul noto sito di truffe online "eBBBay", che vive di carne di coglione. Se fosse un romanzo sarebbe fantasy.
E' tanta fatica essere sinceri? E' tutto un modo di intendere la vita disgustoso, e superficiale, e se ridiamo e imprechiamo è per placare il dolore e il fastidio.
Grasseland è un luogo per grulli, ci sono alambicchi messi là per fare scena, tipo certi campi di concentramento con lunghe file di docce nuove invecchiate con sabbia e compressore. Grasse è esistito, ma tutto si è spento nei primi anni '70. Oggi non si coltiva veramente nemmeno la lavanda, zero, tutto cemento e sedi di rappresentanza, perché averne là "pare" faccia ancora figo. E pensare che da noi sono le magre e non le grasse a tirarsela! Era una battuta, puoi ridere, non è che rimani lì a cercare la parolaccia per indignarti vero? Porca puttana! Piaciuta? Oppure... Pastasciutta! Non è una parolaccia, ma a noi fa schifo, ormai la usiamo come intercalare al posto di m...

Grasse 2016: più facile trovare un pino da segare e buttare nel caminetto, che un fiorellino da portare in cimitero.
Louis Vuitton uscirà dagli stessi stabilimenti LVMH da dove escono di profumi Dior. I listini delle materie prime sono gli stessi che usa Guerlain (che è sempre LVMH) e che usiamo noi (che non siamo nessuno, perché la modestia è rilassante), hanno produzioni speciali? Chi? Come quelle di Mul? Che sono estese quanto i campi che zappiamo noi nel veronese (come sapete iris, ma non solo, ci sono labiate, etc, e in mezzo le casette delle api)? Una persona col trattorino se vuole fa tutto. Nemmeno mezzo campo di calcio. E tutto attorno incolto, tutti pelandroni in Francia, peggio che in Italia, nemmeno la fatica di seminare mais. Un coltivatore di Saint-Cézaire ci ha detto, tre settimane fa, che non si pianta più niente perché non c'è guadagno. Fine della sagra. Chanel col campo di Mul non va da nessuna parte, è solo un simbolo. Infatti... fidatevi. Non si può dire o mostrare tutto. Fanno profumi buoni lo stesso se vogliono (senza favole provenzali), anche se usano un pò di... e tanto di... altro. Ma Grasse... per chi le cose le sa, è solo una inutile rottura di... iononi.

Grasse non esiste.

Insomma Louis Vuitton farà quello che ha fatto Dior con la linea esclusiva, pfff... Cose anche rispettabili, aspettiamo di sentire le versioni definitive (per la precisione, certamente), ma le premesse e [...] vogliono che non venga nulla di straordinario o prezioso da detta lunga attesa. E non potrebbe essere diversamente. Perché ci sono precisi calcoli nelle matematica delle aziende che contano (ed anche in quelle che non contano un cazzo come quelle di "nicchia"), ed esistono precisi binari, non se ne esce (o si de-raglia). Rebus sic stantibus, calma e gesso, scordarsi le sorprese.

mercoledì 1 giugno 2016

Happy J-Day! 3.800.000


La lunga marcia non conosce riposo nè rallentamento. 
Assicuriamo ai nostri sostenitori il nostro Impegno, il nostro Affetto e la nostra Fedeltà. 

Amici, ad ogni miglio di strada guadagnato, ad ogni traguardo superato, pensiamo ad ognuno di voi. Il nostro trionfo sarà il vostro. 

Facciamo della Profumeria un'esperienza Grandiosa. 
Facciamo della Profumeria un'esperienza Unica. 
Facciamo della Profumeria un'esperienza Inimitabile.

J!cky 2.0



03.34 del 1 Giugno 2016

New: Guerlain, Promenade des Anglais, pfff... portasse sfiga?

2016, ?
Nuovo Guerlain. Sempre la solita pro-menata: Promenade des Anglais (rifacimento di una vecchia Aqua Allegoria) pour pfff...
Stemone, iononi, nota fruttata tra dewfruit e cassis base, invenzione floreale idrossicitronellalica, botta di muschi di fissaggio, colorante e flaconazzo.
Probabilmente è stato creato da una macchina. Anzi... molto facile e ci sarebbero molti rilievi e circostanze da elencare a suffragio dell'ipotesi.
Son tanto bravi a far vetri, che perdono tempo a fare ormai questi della succursale di Dior? Che spasso c'è a cacciar profumi maldestri? Chi dovrebbe comprare una ****** come questa? E' un polpettone chimico colorato, senza un perché, un dispetto. Che non vorremmo nemmeno immaginare sul polso. 
Sembra una porcariola Roger et Gallet di quelle da provare per noia, in coda in farmacia...
Imbarazzate. A noi una cosa del genere potrebbe capitare in sede di esperimento, ma finirebbe nel tombino molto prima che la miscela fosse maturata: non abbiamo parole (avremmo parolacce, ma sarebbero tutti asterischi)!

Rating: ZERO - 1/5

"Guerlain launches a new Parisienne fragrance called Promenade des Anglais, named after the celebrated promenade along the Mediterranean at Nice". (January 2016).


Le 14 juillet 2016, lors d'un attentat sur Le Promenade des Anglais, un camion est lancé à pleine vitesse volontairement dans la foule assistant au feu d'artifice de la fête nationale, tuant au moins 84 personnes et en blessant plus de 200.

Tubiamo un poco? Mon Exclusif Guerlain for women...

2015, ?
Commissionato da Guerlain nel 2015, Mon Exclusif appare ciò che è. Il parto della stessa madre che ha dato al mondo molti profumi rispettabili e molti profumi non rispettabili, tra questi molti sono profumi "celebrities" (cantanti, ballerine, nani da giardino). La possibilità che sia stato creato direttamente dai laboratori LVMH (Dior) è però molto suggestiva e realistica.
La poesiola messa in bocca al fotogenico Wasser non ha senso logico, perché questo non può dirsi Jicky 1889 in chiave gourmand, casomai si può parlare dell'incidente tra un camion di lavanda per pavimenti (l. reco) e un carretto di dolciumi talmente zeppi di aromi chimici che di notte, mangiarne si diviene fosforescenti.
Tra vanillina e aroma biscotti, emerge una nota di burro caldo che è tutto un tubare, cioè... non come le tortore... in veneziano sta per "dar di stomaco"...
Cumarina e iris ricostruzione (del tipo Dior Homme). E' un trionfo di chimica banalissima.

Rating: 1-1,5/5

Guerlain. Arsene Lupin Voyou, pietoso. (REPRISE).

2010, ?
Molesto fougere aromatico, in apertura reminiscenze di Drakkar Noir 1982. Il vecchio Guy Laroche è certamente preferibile a questo fastidio uscito tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011, rendendosi disponibile presso i punti vendita "esclusivi" Guerlain con comprensibile discontinuità. L'autore non è quello che si dice sia l'autore. Il profumo ha carattere legnoso sintetico, e tenere troppo vicino al naso la paper strip dà noie serie, perché gratta e si attacca al naso ottenebrando più in alto la gola. Un carretto di sintetici messi giù tanto per gridare hey! ci sono anch'io. Un caso pietoso, un segnaposti che a tavola non vorrebbe vedere nessuno.

Rating: ZERO