...CONTENTI?

lunedì 31 ottobre 2016

Montblanc, Legend Spirit.

2016, John Doe.

Un Invictus, mais fait un peu mieux. Il y a une lavande synthétique genre anti-mites, une note ozonique avec bois et muscs, une cardamome vive (mais ça pourrait être aussi un acetate de geranyle). Il y a des Badedas, bleu et gris... Voili voilou; ces trucs là... Ce n'est pas "le Mal", il s'agit d'un petit parfum frais. Sur le sillage de la "triclosan generation", détérgence.


Rating: 1/5

Un Invictus, fatto un poco meglio. C'è una lavanda sintetica tipo profumo antitarme, una nota ozonata con legni e muschi, un cardamomo vivace (ma potrebbe essere anche un acetato di geranile). Ci sono dei Badedas, azzurro e grigio... Quella roba là... Non è "il male", è un profumetto fresco. Nel filone "triclosan generation", detergenza.

giovedì 27 ottobre 2016

Eisenberg (CHI?) J'ose (WTF?), for men.

? Chissene...
Sinteticon-cheappettone stile profumetti del ca*** Zara. Vanillina su nota caffé sempliciotta. Tonnellate di muschi bucato. Roba da pochi euro. Nome di frode per una "non marca". Pezzentàme...

Perché lo abbiamo recensito: è fatto talmente male, ed è talmente scorretto, che potrebbe benissimo essere un profumo di nicchia...

Rating: ZERO.

lunedì 24 ottobre 2016

Baaa... Yves Saint Laurent, Mon Paris.

2016, John Doe/Pinco & Pallino.
Carino, fruttato d'azzardo per vie diverse dalla solita base pronta ribes/frutti di bosco... quella famosa.  Girly, simile a tanti altri profumini per ragazze (che di solito non amano metterseli addosso), di quel tipo che matematicamente finisce col 50% nell'angolo sconti per tutte le tasche.

Tra il gratta e vinci ed il timbrare il cartellino...

Boh, ma cosa fanno cose così a fare... Boh!? Loro (non) lo sanno.

E' come andare a messa la domenica, ci si va e basta. Sai cos'è l'Assunta? No. La Transustanziazione? No. Spiegami la Trinità. Non mi piace il Western. 


Vaaa bene,

Rating: Zero-1/5

sabato 22 ottobre 2016

Bvlgari Man Black Orient. Pfff...

2016, John Doe/Pseudo Morillas
Apertura citrica, con nota critica pepata (tipo pepperwood). Graffiante. Complice la presenza invadente di materiali di fissaggio cedro-ambrati, una molestia per le meningi ("fitta" alle tempie che non è opinione ma scienza).
Base oud Firmenich fusa e confusa con/da aroma liquoroso. Breve nota antranilata, supposta tuberosa. Rosa ectoplastica. Composizione chiusa sul bussolotto originario (Bvlgari Man in Black/Nero) del quale questo flanker è l'ennesimo prelievo di costola. Profumo povero. Per poveri.

Rating: ZERO

venerdì 21 ottobre 2016

roberto cavalli, uomo... oddio, uomo... facciamo... ometto? ...bòcia?

2016, John Doe
Esordio palestra, tipo shower gel da 1 euro e 90 cent con la cassiera strabica che chiede: "serve una borsina"? No, me lo metto in tasca, lo porto via come i taccheggiatori... Non le voglio le borsine ecologiche, fanno ca****... piove? si sciolgono. Vaf*******... Ho una vecchia Esselunga di plastica nel cruscotto dell'elicottero. Userò quella...

Che minc... Che vaso Ming ci si può aspettare da un profumetto "cavalli"? Uno lo sa già com'è, lo sai già! E' inutile che provi le novità ogni volta, lo sai. Lo sa anche lui!
Cavalli, ha appena licenziato 1 dipendente su 3, per far tornare i conti. Ha licenziato anche il direttore creativo. Ha fatto bene, già che c'era poteva licenziarsi anche lui, va******** ai cavalli; anche se...


Come dire di no agli sfilacci appena intiepiditi con un pochetto di limone e olio? Diciamo che ci sono dei cavalli che meritano... Quelli da sfilacci. Da sfilacci... e uno, da sfilacci... e due... Aggiudicata!

Flacone e tappo inc**** male a Chanel. Peccato non si possa dire lo stesso per il contenuto...
Si asciuga sui soliti due iononi et cumarina. Ha un aspetto fruttato nel drydown, una sporcatura diciamo. Che dà l'idea della strumentazione contaminata da altri slambrott****, più che dell'intenzionalità.

Rating: MENO DI ZERO

giovedì 20 ottobre 2016

vetiver forte, collistar.

2016, John Doe
Non ha nemmeno l'odore del vetiver, e non è forte. Perché chiamarlo Vetiver Forte? Boh.
Cedrol methyl ether, note citriche, linalolo e vetiveril acetato. Tanto altro non c'è.
Non è niente, conta fino a 10...
Ma cosa non è? Costa un c****? Ma per forza! Ma come c**** si fa!?
Non è niente... 
Non è niente? E' niente!
Allora che voto gli diamo?
Nemmeno Zero. Metti niente!

Rating: NIENTE.

lunedì 17 ottobre 2016

hermes, eau de néroli doré (unisex)

2016, Nagel/Ellena
Apertura nemmeno-nemmeno-nemmeno Zest Soap... sembra il sapone "lemon" usato nelle cucine; quello al citrale/limonene per togliere gli odori appestanti dalle mani. Bitter orange, soapy notes, neroli da cercare con la lente. Evanescente. Insomma, insul-so.


sabato 15 ottobre 2016

hermes eau de narcisse bleu (unisex)

2016, ellena/nagel
Che!?

Ammettendo... la presenza omeopatica di assoluta di narciso (che c'è), rimane il fatto che ci sia più orivone, etc (quel che di solito all'orivone s'accompagna)... rimane il fatto che "cioè", il telaio del profumo sia quello "solitamente" approntato per reggere composizioni "irisate".
Poche giònte al telaio. Infatti non c'è altro che un telaio. Un alberello con due pigne, senz'aghi. Spoglio. Sguarnito.
Un profumo davvero molto "povero". 
Non serviva, ma (per) ora c'è...

Rating: ZERO - 1/5

mercoledì 12 ottobre 2016

hermes eau de rhubarbe écarlate... (unisex)

2016, ellena/nagel
Ouverture ascellare pamplemousse, base Dewfruit. Leggero fruttato, damascones, baies roses, framboise. Tonalità verde de feuille de tomate / tè verde. Traces de nonadiénal.
Banale, shampooing. On n'aime pas. Leggero:
 discretamente persistente su mouillette, pochissimo persistente sulla pelle.  

Muscs, ambroxan et fleurs en plastique.

Acétate de styrallyle, rhubofix, etc. 

Ma alla fine, sa di rabarbaro fresco? Poco, o niente. 

Secco? Naaa... Hai presente una macedonia di frutta? Ecco, mettici dentro dei bei pezzettoni di cipolla... E' lui.

Rating: ZERO-1/5

martedì 11 ottobre 2016

Givenchy Gentlemen Only Absolute... Pfff...

2016, John Doe
Epigrafe rosso spento, e nero lutto, per il flaconazzo del nuovo deprimente flanker G.
Birch leaf, solita pessima esagerazione muschio-ambrata, note cinnamiche. Prende lo stomaco e non lo lascia punto bene. All'interesse dei primi 30 secondi segue una repentina repulsione. 
Asciuga malissimo, schiatta* su obesa solita solitudine. 

Rating: ZERO

*"se sfràgna"...

domenica 9 ottobre 2016

Bvlgari Rose Goldea... Àrea...

/àreo, àrea, jolly polisemico veneziano. Guardala, guardalo. Con connotazione fortemente ilare. Stupore. 

2016, ?
Visto che lo stampo c'era già... alè con il flanker! Dopo il modesto successo (o in-successo) di Goldea, profumo del quale... "NOI BOH"! 

Riecco iii... bulgari!


Riempiamo (dialogo tra bulgari equilibristi) il flaconazzo megatappazzo... con? Narciso Rodriguez? E' infatti narcisorodriguezzoso (for Her). Rosa che implora pietà, fiction. tristezza infinita. peonline e tantissimo muschio bianco astro/helveto/tona/ambretto_LIDE...

Che entrino le belve feroci!

Rating: 0,5/5

venerdì 7 ottobre 2016

Dylan Blue Versace Pour Homme... Ouch!

2016, "dammene uno a caso"... 
Badedas usa fragranze migliori per i suoi saponi da doccia. E' il solito ozonato stro***. Generazione triclosan: sauvage di dior, bleu di chanel, invictus di rabanne (puig), etc, etc. Lo scheletro rimane lo stesso di sempre. Meno aspro/più aspro. Pubblicità sprecata, quando è tutto nell'involucro. Quando i contenitori sono migliori dei contenuti! "Profumi" come questi diventano importanti per qualche minuto solo quando li scarabocchiamo. Per il resto chissenefrega... Vero? Questo e quelli, sono bei profumi del chissenefrega. 

Con una roba così in mano... si conosce sia la domanda, che la risposta.

Cosa indossi? Chissenefrega.

Rating: ZERO

giovedì 6 ottobre 2016

NEW j'adore 2016 lumière... miss stufa...

2016, LVMH
Niente di nuovo sotto i faretti
Floreale giocato sulle solite ricostruzioni ambigue, dicasi rosa, tuberosa, magnolia, gelsomino confuso e infelice, quel che l'è. Tanto... 
Il cambio di marmitta ad una base di Schiff, più che una X ricostruzione attenta. 
Con i tempi che corrono, ma quale assoluta...
E' un Yves Rocher? E' un Revlon? No. Ma è tanto diverso da quelli? No. 
Poco più gonfio il pacco? Và che manine, sarà per forza cotone!
Lo sforzo di questa edizione di J'adore è alchemico, trasformare la povertà in ricchezza. 
Delusione per il Re, niente oro: il piombo è rimasto piombo. Naso mozzato. 

Il nuovo EDT stravolge un bel poco la formula 2011, scivola su note fruttate (mandarinate), strizza l'occhio a Coco Mademoiselle; è frescolino, truccato male (cambiati anche i coloranti, con più rosso e meno giallo), imbarazzante nella posa girly... Una signora matura con la borsa di Hello Kitty, le trecce infiocchettate. Eccola che passa col rosso! Cade e si rialza con tanti ematomi ed un occhio nero, drizza la cuffia... E riparte... Senza una direzione. Allo scoccare del 90° minuto, l'arbitro... russa. Sugli spalti il pubblico dorme. Ci manca solo che piova? Piove.

Questa roba? Miss Stufa! 

In conclusione, consigliamo Coco Mademoiselle. 
Anzi, suggeriamo a Chanel di raddoppiarne il prezzo, 
perché questo non può costare quanto quello.

Rating: 1-1,5/5

domenica 2 ottobre 2016

Cartier. L'Envol? E chi lo vòl?

2016, ?
Maldestrissimo.
San Germano avrebbe aperto l'omelia tra il "ma che ooo"!? e il "ma chi è fa chel ca*** de rumore lì"?
Miele? Ma chi blatera di miele (dans ce "parfum") ... pippa pappe per pappagalli, o sniffa diluenti per vernici?
"Deh! Agguantate chilla zuoccola y gittatela indentro ill'alveare, dove l'api le sapran render la pariglia"!
L'aldeide fenilacetica ed i suoi omologhi chimici, non sono "miele". Alé, trick-track... Nemmeno lo sforzo di impiegare con profitto un'assoluta di cera d'api. Chimica buttata lì, così. Miele? Gimme a break*!
Fanno quadretti tanto decorativi quanto vuoti, disegnano un paesaggio che non sanno vedere e tradurre, attingono dalla miseria intellettuale che è dentro di loro... sono le valutatrici (inutile usare il maschile, son tutte femmine, è un'epidemia di nonsense che ha colpito molte aziende)... L'Envol è tutto sbagliato. A cominciare dal nome: Envol è il nome di un profumo Lancome (e Ted Lapidus), mille volte meglio di questa mi***** (sbilenca nel goldone di plastica)! Penoso. La infilerai la ricarica? Deh, supposta... 
Credi riuscirai a finire una dose di una cosa come questa? Macc_cristo più o meno santo! Questo lo chiamate profumo? Questo è un sepolcrale niente bianco-muschiato, seriale. Lo hanno (già) fatto tutti, sembra un cilindro tozzo di YSL** corrente corso, sembra un Armani color rifamicina, sembra un ca*** Diesel, un coso Axe... sa di muschi plebei, cashmeran, peto-patchoulino, legnetti. Iris non ce n'è, ci sono i soliti due iononi, che non a caso... girano proprio come due iononi! E' un casino, roba come questa ci capitava in mano anni fa, quando di dose maladroit e di aggiunta insulsa, noi s'arrivava allo "stop, buttare via, tutto da rifare". Mano sul cuore (o sulla bocca dello stomaco); noi ci vergogneremmo a firmare una cosa così.


Il flacone in mano scricchiola. Dà fasti***, genera disagio: storto il colletto metallizzato, storto il "naso" a cui si attribuisce il profumo. Una che ha fatto una corsetta (hop-hop trotta cavallino) all'Isipca e si è trovata per miracolo a far ****te per Cartier. Che non gode di stima tra... [...]. Secondo noi, non sa fare un tubo. E non le concederemmo nemmeno l'orale... perché non è solo antipatica, per quanto si trucchi, è anche decisamente brutta. Vada a lavar scale! Signorina Matilde Laurenti, vada! Per la mummia di Mona di Orio! Ah, non [...] imbalsamata? Non lo era già [...]? "Polvere sei, e polvere mangerei"...

Stomach ache? Try "MUMIA VERA":



Prevedibile l'effetto fionda, o arco elastico, in caso di caduta accidentale. Ecco, l'unico modo per fare volare questo dodo, è farlo deflagrare sul pavimento. Sbarabam! Pezzi e schizzi all over around: sì... lutto dappertutto.


Illo è lo maligno! Chello chi mette guastacci nillo tzervelo dilla genti.

Noli sproezzare me con illo cartiero tu tànghera!

Vade retro! In da name ov Jezus!

Rating: MENO DI ZERO




*Mammòighia! 
**Il "nuovo" Cartier ricorda molti profumi non certo memorabili, tra i quali i flanker de l'Homme di YSL (2006), come l'edizione 2013, etc.