...CONTENTI?

mercoledì 22 ottobre 2014

Dquared2 WILD, quando addominali scolpiti, nudo e sadomaso sono... sbagliati. Ma tatuaggi e barba sono... andati.


Gli addominali scolpiti ormai li hanno (o hanno avuti) tutti. Ci abbiamo provato, li abbiamo fotografati e ci siamo anche stufati, della insalubre dieta senza grassi ma pompata di proteine.
La moda è passata negli States, e passerà anche nelle città italiche entro uno o due anni. Al maschile il torace va oggi infatti minimizzandosi e ammorbidendosi, ma non di adipe in eccesso! Soft-skin su muscolatura uniforme (da "normale" tensione ginnica). Questo è il nuovo trend. 
Dsquared2 sembra aver affidato l'operazione di marketing relativa al nuovo "Wild", a gente (niente parolacce oggi?)...
a gente non proprio "aggiornata".

Nick Youngquest (collo mononucleotico).
Ma una cosa la si nota. Si sono accorti dei tatuaggi del modello di Invictus, che erano già OUT alla data del lancio del deprimente profumo.
Qui infatti il modello tatuaggi non ne ha. Qualcuno allora nei giorni della progettazione del nuovo profumetto, non dormiva poi così profondamente...
I tatuaggi infatti non sono quasi al capolinea. Sono già OUT.
Anche la barba indecisa è sparita, altra moda stupida, la barba: vezzo ideale per chi ha qualcosa da nascondere.
Il modello scelto da Dsquared2 è troppo basso* (come quello di Invictus**): se vuoi trasmettere forza e slancio devi stare OGGI sopra i 190 cm ben conformati e non al di sotto... questo qui infatti è come si vede... sui 180 cm. Anche se quello di Invictus era leggermente più insaccato. Entrambi hanno estremità alla Di Caprio, piccole. Manine e piedini. Uno ha scarpe 40, l'altro 40/41, insomma... rapportati all'altezza... due principesse!


Ma allora che ca77o li hanno scelti a fare come emblemi di potenza e successo virili?
Anche il viso è sbagliato, pensare di fare tutto con la mandibola squadrata è da bifolchi. Mediterraneo nei tratti, un naso storto e aquilino è lì nel nel mezzo, appollaiato su una boccuccia ritratta come in un vecchio con problemi alla dentiera.
Con Invicuts non era andato meglio, viso su collo mononucleotico, mento prominente.
Può essere un modello, una immagine di polarizzante fascino, uno che non ha niente più della media degli spettatori? Ma qui non volevano un "eroe dal volto ordinario", gli è che hanno proprio preso sonore cantonate...
Ma andiamo al sodo...

2014, Daphne Bugey e Annick Menardo (?)
Fresco e noioso. Un generico sintetico sentore di agrumi su note ambrate (tra le quali le isolate dalla frazione dell'olio di cisto). Iso e super. Note legnose sintetiche, la solita falegnameria a cui Dsquared ci ha abituati da lustri poco illustri. Specchietti per le allodole sono santolina e st. John’s wort o tintura di terra (nemmeno iso ciclo citrale, proprio solo parole mimetiche). 
E' questa roba... buona? No.
E' questa roba... virile? No. 
Allora non il galoppo di uno stallone: è il trotto di un somarello.

Rating: ZERO-1/5

Silvester Ruck * 180 (182?) cm   Nick Youngquest **181 cm

martedì 21 ottobre 2014

Les Exclusifs de Chanel, Eau de Cologne.

1924 (un paio di *****).
2007, Polge J. (forse)
E' una colonia imbarazzante. La cernita delle colonie fatta quest'anno ha visto impegnati di flaconi un mare. Abbiamo provato tutto. La 4711 vecchia, la middle age e la corrente versione. Quella dell'antenato di 1OU Farina (in varie ri-etichettature, e da ripesato). Ci è piaciuta su tutte, più di tutte, la Cologne d'Orsay (che non ha nulla a che vedere con l'omonima roba per gli attuali proprietari del marchio d'Orsay ed i loro prodotti messi su a **zzo).
Oggi le essenze degli agrumi impiegate in profumeria vengono pulite in modi cervellotici, e il risultato è più vicino allo Svelto Piatti che ad un giardino d'esperidi. 
Tanto vale smetterla di chiamarli agrumi, sono tutte frazioni!
CMQ, questo "esclusivo" è incomprensibile. Eravamo in 3, e anche uno solo di noi abbia indicato una somiglianza esclamativa con una colonia verde da 3 euro del discount... la dice lunga (su quanto corti siano i discorsi di merito attorno a questo profumetto, la cui persistenza è di molto inferiore a quella di un dopobarba). 

Rating: ZERO



lunedì 20 ottobre 2014

Les-Exclusifs-de-Chanel, N° 22 (bronze).

1922 E. Beaux (Originale).
Rifacimento di J. Polge (2007).
Chanel N° 22 è uno dei migliori pezzi tra gli esclusivi di Chanel. Ha perso il contributo importante delle assolute floreali (tuberosa, gelsomino, rosa) che si sono fatte piccole-piccole, percentualmente, nella parte di fragranza. Ha perso eliotropina e vaniglia (oggi è tutta etil-vanillina) per strada, da quando è stato creato (1922). Ha perso la tridimensionalità data dalle particolari scelte di Beaux, che aggiustate e ri-aggiustate si traducono nella versione odierna, ossequiosa delle restrizioni IFRA, e via discorrendo.
Tuttavia, N° 22 è ancora un profumo interessante: vengono alla mente, tra gli altri, nella sua evoluzione, due ottimi profumi nelle versioni d'annata (vintage): Baghari di Piguet e Vega di Guerlain.
Medaglia di bronzo, il terzo miglior classificato tra gli esclusivi di Chanel.

Rating: 3/5



domenica 19 ottobre 2014

Les Exclusifs de Chanel 28 La Pausa...

2007, (si dice) Polge J.

iris, pepe rosa, rosa, cuoio... camoscio (tranquilli è tutto vegano: il camoscio lo fanno col gentalyn beta)...
...sono le note eh... pffffffffffff.
Sì, con un terzo della formula di Chanel N° 19 Poudré o Infusion d'Iris, 
hanno fatto, un...
un esclusivo...
sivo...
o.
Forse era il caso di prendersi una pausa, prima di fare questa "pausa".

Rating: Zero-1/5

"J for Jicky, 2.0", 2014. By Jicky 2.0

sabato 18 ottobre 2014

L’«arbre» en forme de plug anal de la place Vendôme saccagé dans la nuit. Séquence photographique. Plus: Jicky 2.0 visualisations (30 derniers jours).

"Ballon dégonflé (ou Matteo Renzi)", 2014. Séquence développé par Jicky 2.0


"Ah ben quand même... on a eu 75 000 visiteurs uniques sur les 30 derniers jours... Et puis, il y a toujours des indications... déconcertantes"... (Cit. FB auparfum 17 octobre 2014).

Jicky 2.0 visualisations (30 derniers jours).
BOOM!