...CONTENTI?

sabato 31 gennaio 2015

Paco Rabanne. Lady Million Eau My Gold!


Anne Flipo 2014

Sembra un putt***ta di Jovoy, e invece... beh, non cambia niente.
Lady Million Eau My Gold di Paco Rabanne, è un chimicone pesca mandarino, con iononi (viola) e note ambrolegnose, e di pseudo-neroli... tutte rigorosamente e sfacciatamente sintetiche.
Capriccio di legno di cedro, illusione di sandalo.
Insignificante e senza progetto.

Rating: ZERO


venerdì 30 gennaio 2015

B. Balenciaga for women.

2014, Domitille Bertier, brup!
C'erano valide foglie di violetta sintetiche (validi materiali sintetici) negli anni '70 e '80; poi si è pensato, nel corso degli anni '90 di levarle di mezzo, per far posto a nuove foglie di violetta più interessanti per i produttori. E' anche così che hanno fatto fuori il Dior Fahrenheit (anzi, è proprio togliendo la violetta giusta e mettendo la violetta sbagliata, che hanno rovinato il Fahrenheit secondo Luca Turin). Sì, sì... il methyl octine carbonate, che sa al tempo stesso di motocicletta e foglie strapazzate.
Alla foglia pigiata qui affiancano un pisello pigiato, di chi sia il pisello pigiato non si sa, certo a noi provare questa roba faceva percepire l'intero scaffale come posato sugli zebedei...
'Na croce cis-3-Hexen-1-ol-ica, certo, anche.
Nota mughetto, nota muschiata ambretta, cashmeran, iononi, ma quale iris d'egitto...
Iso e super.
Flacone che pare un vaso da cimitero, con sopra un tappo a temperamatite di plastica.
Lacrimoso. 

Rating: ZERO

giovedì 29 gennaio 2015

Dolce & Gabbana. Intenso Pour Homme, pfff...

20 anni per ridursi così?
2014, Pallino Pinco
Per demolire il Dolce e Gabbana del 1994 si sono impegnati di brutto. Dopo varie tribolazioni e riformulazioni si giunge nel 2012 ad un profumo rivisitato creato da uno che avrebbe dovuto farsi visitare da uno bravo, per evitare di "creare" una simile rivisitazione...
Avevano mutato un cavallo in un asino e per giunta sordo e zoppo.
Cala la catena anche al cliente ottuso che compra a memoria anno dopo anno senza accorgersi di niente... E SBAM! 2014, una cosa nera, tipo quelle di vacca in montagna, da girarci attorno per non pestarla... Intenso non è un profumo intenso. Sotto hanno scritto "parfum"? Non fateci caso.
Lo schema è sempre quello dei predecessori Dolce & Gabbana Pour Homme, ma i materiali impiegati sono pietà senza michelangeli...
Agrumetti, tabacco non tabacco, sandalo non sandalo, tutto finto... Tranne il prezzo, ma voi non fate caso al prezzo. Tanto, mica vorrete comprarlo!

Rating: ZERO



Vespa for Him & Vespa for Her, due belle m....

2014, ma ti pare?
Juliette Karagueuzoglou (che di mongolo non ha solo il cognome) firma il for Him (una mediocre copia di Azzaro Chrome, che non è mai stato primo della classe ma brilla di lucina propria), mentre Nicolas Beaulieu firma il for Her (che è una cagata fruttata mela verde vanillina muschio shampoo per cani).
Ma questa è gente che firma con la croce...
Sono analfabeti della profumeria, hanno un curriculum di profumi tra il brutto e il pessimo.
Vedeteli in faccia e partiranno gli interrogativi come bestemmie in bocca a uno scaricatore.

Rating: ZERO (both)-

PS

Che roba è?
Vespa.
Ma cosa c'entra Porta a Porta?
No, Vespa Piaggio!
Con questo tempaccio? E io che pensavo fossi venuto in autobus...

mercoledì 28 gennaio 2015

Iris des Champs Houbigant für Frauen.

2014, ein Kerl nach dem Zufallsprinzip

Iris des Champs ist ein schlechter Geruch. Es ist eine schreckliche Idee der Blume gemacht, als ob die Drossel oder die Iris waren dasselbe, mit der Kunst der Sorglosigkeit. Wenn wir riechen diese schreckliche Sache und Comic, verstehen wir, wie unwissend müssen die Parfümeur, der solchen Unsinn berechtigt sein. Das riecht nach Seife Blumen, Moschus-Keton basierend Ersatz ... aber was zum Teufel wir Zeit damit ... Kunststoffkappe und Etikett, das wie ein Aufkleber Abarth falsch aussieht zu verlieren. Würde dies Houbigant auferstehen? Schade ...

Rating. ZERO