...CONTENTI?

venerdì 31 ottobre 2014

Aramesh MariaLux, per una baggianata in più, tanto in profumeria c'è posto...

2014, veri autori "ignoti".
Un brutto sinteticone, floreale legnoso "speziato" dolce.  Di media persistenza, attribuito alla compàgnia di Gualtieri... boh, sarà una roba di convenienza fiscale... 
E' tutta fiction, chi faceva Nasomatto, fa Orto Parisi, fa Ava Lux, negli stessi posti, non certo ad Amsterdam, con o senza Gualtieri...
60 ml (unico formato)... di dispiacere :(
Flacone e tappo stracheap, roba da due euro a stare larghi...
Sopportare l'addetta alla vendita, che recita la poesia a memoria, su questa roba così st*****, è avvilente e terribilmente irritante... Usciamo da questo genere di "esperienze", ingoiando Maloox... non diciamo altro...

Rating: ZERO


giovedì 30 ottobre 2014

NEW: Montale, Intense Pepper...

2014, solito appalto esterno.
Pepperwood anche qua? Si stimano anche? Sinteticone con tocco di pepe rosato, Ambrox note citriche solito oud sintetico e nel fondo disagio da pirazine. Intenso in apertura, perde rapidamente forza con il passare delle ore. Una montalata, Calano le vendite ed il flusso di supposte rallenta ma non si arresta... Serve pazienza, è roba che passa e si dimentica rapidamente. 
Di cosa stavamo argomentando qui? 
Vedete, già dimenticato...

Rating: ZERO

Bayswater, Boadicea the Victorious.

2013, Intertrade Europe
Fateci uscire da quiii! Oud Fir spostato su Guajacol. Rosa che tocca un benzoino olifuck (aaa?). Baffetto di suederal. Coriandolo. Brontolo, Cucciolo, Dotto, Eolo, Mongolo, Mammolo, e (map)Pisolo... Il SOLITO Oud Rosa, in Montale Style, DUE PALLE COSI'! V*FFANC****!

Rating: ZERO

Longevità e sillage? Sfortunatamente di molte ore...

NEW: L`orpheline, Serge Lutens

2014, Givaudan
Lutens... Noi diciamo Lutens quando parliamo di un profumo Lutens, ma... è Lutens che decide?
Dov'è Lutens? A Parigi? No, è in Marocco... 
E quindi? Shiseido.

L'orpheline (l'orfanella) è una cosa... un dispetto, un cartellino timbrato, di un gruppo creativo assente anche quando è presente.
Sa di muschi in alto e in basso. vaga idea di incenso.
Pulito e saponato, ricorda creme corpo, biancheria lavata.
Cose che ci lasciano intendere... che l'orfanella sia accudita da persone che, almeno all'igiene della disgraziata, ci tengono...

Rating: ZERO

NUOVO: Clive Christian L for Men...

2014, (?)
Una volta era Intertrade Europe, ora è distribuito da Calé. 
Se non è zuppa è pan bagnato insomma.
C'è molto Fir 236 in questo profumo, il replacer legnoso speziato boschivo. Ambroxan. Oud Firmenich più sì che no. Pompelmo. Vetiver. Petitgrain.
E' gradevole, un legnoso pepato (pepperwood g.) alla Bang di Jacobs.
Ricorda molti maschili anni '80. Simili a questo. Buoni quanto e più di questo. 
Un problema... Il prezzo. Pagare 250-280 euro 50 ml di questo brand invent-nato nel 2000 è... come dire... un poco assurdo...
Con meno soldi ti compri vintage simili molto più pregiati, molto più "spendibili" universalmente...
Provate a rivendere dopo due anni un Clive Christian su Ebay... a metà prezzo rimane là, finché scendete... ancora e ancora... 
Amatissimi... è la nicchia! E' un discorso generale. Nei negozi di nicchia il cliente si pone in una condizione masochistica... Tu la paghi e lei ti picchia.
Comunque alla fine dei conti il profumo è non buono ma discreto. E' roba che dovrebbe costare 100 euro, non c'è niente di esclusivo al nostro naso qui dentro, la composizione sembra la solita roba che esce dal cilindro di Quest Int. Boh, lo faranno fare là, ai robot... Poi ci creedinano su re e regine, e gli allocchi abboccano, come dire, aum aum... ah ah ah. Psss...

Rating: 2/5