...CONTENTI?

lunedì 16 gennaio 2017

Muscone, réflexions symétriques. JICKIEL®.



La muscone. Ce produit, assez diffus parmi les parfumeurs, n'est pourtant pas très utilisé. 
La raison ? Son prix assez conséquent par rapport à d'autres produits similaires et parfois plus performants. Cependant, la finesse de sa note démeure inégalée. Chaude odeur de peau, légérement animalisé, poudré et soyeux, presque addictif, ce produit rentre de plein droit dans l'orgue des parfumeurs les plus éxigeants. Car cette molécule est la mésure olfactive fondamentale de l'archétype de tous les muscs à assonance musquée, c'est à dire, le musc de cerf. Si le musc du chevrotin porte-musc est un produit naturel et donc, par conséquent, très riche et complexe en molécules odorantes (stéroides, produits aminés, etc.) l'intérêt du parfumeur, depuis l'essor des méthodes d'analyse en chimie organique, s'est cristallisé sur la muscone. 
D'ailleurs, ce processus de simplification qui prétend réconduire les qualités les plus belles et extraordinaires d'une substance, voir son âme, la reductio ad unum, est bien connu dans cette industrie. La cis-jasmone pour le jasmin, les damascones/damascenones pour la rose, les santalols pour le santal (mais pour ce dernier le chimiste n'a pas encore pénétré le mystère). 
Aujourd'hui on sait qu'une petite variation sur le thème de la muscone, la laevo-muscone, l'isomère pur et véritable, l'Identique nature, correspond à la simplification extrême (la plus parfaite selon certains), du musc naturel. La nature est asymétrique. Rien de plus difficile pour le chimiste, qui sait faire plus facilement les choses par paire. Cet isomère est pourtant commerciale... On croyait réaliser notre rêve... mais on poursuivait une chimère ! 
Le voile recouvre à nouveau le mythe, le mystère du musc véritable est intacte. On revient sur nos pas. Où la profondeur ? Le souffle chaud et faunesque s'évanouit. Aurait-il fallu chercher parmi les stéroïdes, molécules idéntiques à celles de l'homme ? Et si tout se posait sur cette complexité ? 
La muscone est l'un des fixateurs que nous utilisons le plus dans les parfums Jickiel®.



NUOVO: Vril (Vétiver Indigo). ♕ Jickiel®. Haute Parfumerie à Venise. 



mercoledì 11 gennaio 2017

Choisir le bon matériel. A la recherche de la meilleure absolue. Portraits d'essences naturelles, plus que parfaits. JICKIEL®.


L'absolue est la voie royale afin de saisir les notes aromatiques des meilleurs produits naturels aromatiques du monde. La teinture est une méthode beaucoup moins complexe, qui s'applique avec succès à très peu de matériaux résineux, mais pas trop résineux, jamais avec profit avec des fleurs par exemple. 
Préparer une bonne absolue est compliqué, des fois très compliqué. Il faut un produit brut de départ de qualité très élévée. Il faut aussi des produits chimiques, des solvants : aujourd'hui on utilise des solvants et des processus spéciaux brevetés. Cela assure des résultats d'une qualité optimale et une sûreté parfaite dans l'utilisation. 
Malheureusement à certains endroits dans le monde on sauce à l'hexane à tout va, en fait le commerce d'absolues toxiques, pleines d'impuretés est très répandu. Cela explique beaucoup de choses bizarres, pour lesquelles ceux qui travaillent avec les "naturels" trouvent des intérprétations tout aussi étranges. 
Le produit brut est broyé et trempé dans un solvant spécial ou plus souvent un cocktail de solvants spéciaux. Il est très important de bien homogénéiser en continu. Après un certain temps de macération (en fonction du produit à extraire), on filtre le solvant en le séparant du brut epuisé. Ensuite on évapore le solvant à des basses préssions et températures modérées (rélativement basses). Cette étape produit la concrète (parfois un résinoïde), un mélange de cires, résines, pigments, actifs et les très convoitées molécules volatiles aromatiques. L'étape qui suit prévoit l'affinage de la concrète, qui est traitée à l'éthanol dans des machines appelées "batteuses". La température est contrôlée. L'absolue est presque prête. 
Le contrôle qualité devra vérifier et certifier le profil du produit obtenu. Il exite une étape ultérieure, qui prévoit la séléction pour ainsi dire, de parties de l'absolue. On peut procéder au-delà de l'absolue et arriver à l'obtention d'absolues "techniques" ou "spéciales" qui sont privées de fractions indésirables. On peut obtenir une absolue de rose décolorée, plus ou moins épicée, fruitée, intense... il existe une multitude de possibiltés. 
Les produits spéciaux sont normalement produits sous commission seulement pour le grandes sociétés, parce que les coûts de productions qui en résultent sont très élévés. 
La qualité, ça se paie.



ALMIGHTY. JICKIEL®. Haute Parfumerie à Venise.


Are you able to find something better?


giovedì 5 gennaio 2017

Memento mori.

36 dicembre 2016.

In profumeria non riusciamo più ad andarci. Ci vai tu? Chi? Io? Vacci tu? Che? Ci andrà lui? Seee... Alla fine non ci va nessuno. Ed è bene. Perché in profumeria non c'è niente. E' pieno di vetri belli colorati, oh delle porcherie, delle porcherie! Pieni di niente. Quel niente antibatterico, quell'altro niente cassis de 'stocassis e de 'stoccafiss. Primi dati: anno di merda. Come quello passato, polvere signori! Polvere. Non talco. Polvere! Cellule morte di sfiga, cellule di scrocconi, cellule di truffatori, cellule di puttane slabbrate che non vuole nemmeno il profugo che gira con birillo infiammato, duro. C'ha un cazzo da fare, è vestito bene, ha le cuffiette, lo pagano per prenderci per il culo. Vai commessa utile al cliente come le zanzare al pescatore, sfiammalo! Soprattutto se hai votato male, vai. Offrigli la tua accoglienza, che a Noi la spranga si scalda tra le mani, e non è carne.
2016 significava per quell'azienda francese che fa scatoloni di pelle finta pelle, un lancio importante. Lo era anche per Noi. Avevamo l'ansia. Era l'unico vero evento per il commercio di profumi planetario. Ma quali fiere-fierucole del cazzo? Solo quello contava, quel lancio plurimo. Quei bussolotti... erano lo sforzo di un lungo oltre-lustro. Milioni di euro piazzati giù con tanto di quel calcolo che... Che... Un flop totale, un disastro di di di di di di... sì, come dire di dì? Dài un di di tu? di di tì? Tè. Una tazza, 4 cucchiaini di zucchero, limone. Tu? Caffè? Macchia i denti? Chissenefrega. La natura dei canini caucasici è paglierina. Tamarindo... Occhio che non ce l'hanno. Sono straccioni, servono solo succhi putridi di frutta da pochi cent.
Insomma, il brand degli scatoloni di pelle finta pelle; famoso perché... Perché... boh! Pubblicità zum zum zum? Marchette! Giornali e giornalisti pagati-strapagati? Eh beh... Il mondo è una casa chiusa, come si dice quello dove si gioca a soldi ma senza l'accento sull'ultima vocale? Un troiàio! Ecco, un casìno. E loro, con i baffi o senza, sono puttane. Pessime anche. Non ci piove, e se ci piove sopra, non è detto che sia acqua...
Eh, niente coso ha toppato. Spsssss. A terra il morale. Quel rinfresco inaugurale, davanti a tanta porcSNIP, funebre. Su i bicchieri, giù i pensieri! Le lacrime... La delusione. Tutto intorno a Noi deserto... Morte, tipo dopo un'atomica.
Well. Le nuove uscite 2017 dei marchi tanto/poco/per niente famosi come saranno? Schifose.
E volete sapere di più? Anche le nuove uscite di ogni categoria, che passi per un cazzo di grossista, quello che non se lo vede per la panza, ma la signorina glielo trova e glielo SNIP...
Faranno schifo. Tutti? Su 2-3000 lanci annui? Ma capiterà la cosa discreta, certo, è nel numero che accada. Statisticamente, per sbaglio, un profumo decente, può scappare al terzista, metti caso sia distratto. Gli scappa... Magari non ha digerito bene. Scusate! Non volevo fare un profumo decente! Adesso farà sfigurare tutti gli altri! Accidenti, è un problema. Che si fa? Buttiamolo via. Buttiamolo. Via!
E' inutile. La gente in profumeria non ci va. Prima di mollare tutto, e di comprarsi il solito cane da pascolo, si fa sodomizzare su/da eBay, il sito che non dovrebbe nemmeno esistere, eppure c'è... e soddisfa gli istinti coprofagi ed il desiderio masochistico di tanti sprovveduti. 90% fuffa e tr meno f più lo stesso sbuffo.
Che cosa ci garantisce circa il flop del 2017 e del 2018 della profumeria mondiale?
Perché siamo anche quest'anno così sfacciatamente sicuri?
Ve lo diciamo? Massì. I listini delle materie prime. Incrociati. Parlano.
Spariscono le più pregiate e costose. Si riducono ad es. nei più prestigiosi cataloghi, le varietà di estratti disponibili di rosa di qualità certificata per la profumeria fine. Iris, Tuberosa, etc.
Cala di prezzo tutto (sventolio di bandiere bianche). Le materie prime sono in calo perché a tonnellaggio la domanda è in calo. Non tutte, ma quelle più utilizzate, o le uniche utilizzate, dato che ormai... si usano sempre quelle 10 stronzate. Assemblate da... le solite teste di cazzo. Poi ci sono le scommesse. Sapevate? I profumieri che contano, quando scherzano tra di loro, a parte le parolacce, e voi credete che Noi si sia talvolta volgari!?? Ah ah ah. Scommettono su chi fallirà dato quello che fa o sta per fare (commissioni).
Ma perché dovremmo scrivere tante altre parole. Il post così può andare, E' figo.
Ma la generosità? Appunto. Allora siamo generosi, non è gossip. Jovoy sembra possa chiudere quest'anno.
Basta, serve altro? Non vendono. E grazie... Per forza!
La profumeria è minuscola. Si con-fonde con la detergenza, la crema pavimenti e quella per la persona. E' un totale decadimento. Costa sempre più il contenitore del contenuto, ormai è matematico. Ma non è il costo, la qualità dei materiali. E' sboldra la stupidità di chi li fa...
Hanno provato tutto. Hanno fallito sistematicamente, con tutto. La carta ecologica, bio, equa e solidale (con loro stessi), tutta macelleria degli stronzi.
Ma come si può!? Vestirsi di roba riciclata, profumarsi di prodotti "sostenibili"!? Oddio questo fa male agli acari, ossignùr... questo urta l'emotività delle nutrie! Passerotti. Badile!
Questa bottiglia è stata realizzata dalla Nestlè in plastica riciclata perché tu ami la natura... Cosa come scusa? Messa giù, con conati. Nella plastica recuperata dalla discarica ci bevano loro!
Vogliamo direttamente dalle viscere della terra il verginale negro petrolio che diventa plastica e tutto il resto! Sublime meraviglioso sacrificio alla Nostra e Vostra divinità. Prima o poi, moriremo.
Morirai anche tu, non è schifoso a pensarsi? Eppure è così. Morirai anche tu.
Moriremo tutti. E diventeremo polvere, tipo quella sui flaconi invenduti ed invendibili nei negozi di tutto il mondo. Tranne la polvere di nicchia, quella ha prevalente paternità italiota, osserviamo come s'aggrappa alla sopravvivenza tronfia, in questo paese sfigato e storpio...
Le stronzate sul surriscaldamento globale (che nessuno scienziato di meritata fama ha mai sottoscritto). Noi non vogliamo morire chiedendo alla natura il permesso di respirare, perché un club di ritardati ha deciso che le cose stanno come dicono loro, e non come sono in verità. Noi vogliamo scopare la natura, per il diritto che il Creatore ci ha dato su tutte le cose create. Deve sentire che la nostra volontà è Noi stessi. Deve cedere, perché Noi non faremo un passo indietro, questa vita ci è data per questo fine, e questa soltanto. La natura goda se può, goda se vuole, o si rassegni. Vinceremo Noi.
Non si può vivere di profumi vigliacchi. Se si deve sacrificare l'ultimo albero secolare di Sandalo a Mysore, chiedetecelo: lo faremo segare per farne Profumi Degni del Nostro Prestigio e di quanti ci sono amici ed in sacro vincolo d'amicizia vogliamo Esaltati della nostra stessa Esaltazione.
Logico! Non eco-logico! Sostenibile? Fanculo! A Noi di queste seghe demenziali non ce ne frega niente! Niente. Se si può moltiplicare il dodo, lo moltiplicheremo. Ma se è l'ultimo, non ce ne sarà per gli altri, sarà Nostro! Lo cucineremo come si conviene perché gli invitati si sentano come giusto che sia, importanti. Più dei giorni di un cazzo di dodo, più delle ipotesi sulla bipolarità di una natura stronza e matrigna. Vogliamo che i Nostri Profumi Ci facciano e Vi facciano sentire importanti. Non per celia, nel sacrificio che è lì perché sia gloriosa la celebrazione, vi è la prova di quanto sia solida la Nostra volontà. Si pone sull'altare l'agnello, non il sorcio morto! La nostra Profumeria è Sacrificio.
Noi vogliamo il meglio! Voi volete il meglio? L'avete avuto, e ancora l'avrete perché ne avremo!
OOO_Haaa! Soldi in bocca! Babbo Natale... il legno e i colori, li deve andare a comprare per fabbricare i regali, non vorrete mica che vada a bruscàrli (questa la capiranno solo i vignaioli, pazienza)... Babbo Natale è un uomo buono, laborioso e onesto. Se avesse voluto rubare, si sarebbe messo in posa, con la mouillette o davanti a scaffali di fuffa, sì di quella merda colorata che passa il grossista (dopo qualche ebete) e porta via a peso... Straccioni, progenie di una profumeria stracciona, vuota e bugiarda. Da esorcizzare, da respingere come il male. Nella certezza della Vittoria.
Alla Maggiore Gloria del Nostro Signore, Onnipotente e Misericordioso, che ha esaudito le nostre Preghiere e si è compiaciuto dei Nostri Sacrifici. Per i Doni Prodigiosi che dispone incessantemente sul Nostro Cammino. Per tutte le testimonianze della Sua Potenza e del Suo Amore.

CEI: Marco 14,1-11: [...] 3 Gesù si trovava a Betània nella casa di Simone il lebbroso. Mentre stava a mensa, giunse una donna con un vasetto di alabastro, pieno di olio profumato di nardo genuino di gran valore; ruppe il vasetto di alabastro e versò l'unguento sul suo capo. 4 Ci furono alcuni che si sdegnarono fra di loro: «Perché tutto questo spreco di olio profumato? 5 Si poteva benissimo vendere quest'olio a più di trecento denari e darli ai poveri!». Ed erano infuriati contro di lei. 6 Allora Gesù disse: «Lasciatela stare; perché le date fastidio? Ella ha compiuto verso di me un'opera buona; 7 i poveri infatti li avete sempre con voi e potete beneficarli quando volete, me invece non mi avete sempre. 8 Essa ha fatto ciò ch'era in suo potere, ungendo in anticipo il mio corpo per la sepoltura. 9 In verità vi dico che dovunque, in tutto il mondo, sarà annunziato il vangelo, si racconterà pure in suo ricordo ciò che ella ha fatto».

Moriremo? Nuova Riveduta: Giovanni 21,20-24: [...] gli rispose: «Se voglio che Egli rimanga finché Io venga, che t'importa? Tu, seguimi»... 

NUOVO: Manfred. ♕ Jickiel®. Haute Parfumerie à Venise.



sabato 31 dicembre 2016

NUOVO: Fantasmagorie. ♕ Jickiel®. Haute Parfumerie à Venise.


Una straordinaria creazione esperidata e legnosa, morbida ed aromatica, leggermente floreale. Pregiata la selezione dei naturali; ricercata la selezione dei più innovativi materiali aromatici di sintesi. 
Sapiente il dosaggio delle note più rare e sorprendenti che la Profumeria abbia mai conosciuto. 

Ambra Grigia Estratto.
Zibetto Assoluta.
Zibetto Balqis Estratto.
Muschio di Cervo Estratto.
X
Neroli Assoluta (Tunisia).
Neroli o.e (Italia, Sicilia).
Bergamotto.
Lime. 
Pomelo. 
Mandarino.
Petitgrain. 
X
Tabacco (dolcissimo) Burley Assoluta. 
Patchouli.
Iris Assoluta. 
Sandalo Australiano.
Sandalo Indiano. 
Bois de Rose. 
Hyrax Assoluta.
Galanga (Alpinia, Vietnam). 
Cardamomo. 
X
X
X
Opoponax.
Vaniglia Bourbon. 
Cannella.
Osmanthus Assoluta. 
Gelsomino Assoluta.
Muschio di Quercia Assoluta.
Muschio di Quercia (Charabot) Estratto. 
Rosa Turca Assoluta. 
Mirra. 
Castoreum (dolce, morbido). 
Muscenone. 
Ambretta (abelmoschus moschatus).
Damascenone Totale. 
Vetiver Haiti.
Litsea Cubeba. 
Tuberosa Assoluta.
Balsami resinosi e resine "amabili". Selezione.
X
Captive.
X
X
Frangipani Assoluta. 
Ambroxan.
Grisalva.
X
X

Contatti: jicky2.0@gmail.com


NUOVO: Manfred. ♕ Jickiel®. Haute Parfumerie à Venise.


Fougere ambrato. Formula colta ed elaborata (2 anni), ispirata alla vita ed alle opere di Lord George Gordon Byron. Un familiare, potremmo dire, perché qui (Venezia, di qua e di là dal Canalazzo) era di casa... 

Assumendo le vostre prime impressioni,  di totale entusiasmo, crediamo Manfred sarà recepito molto ma molto bene, da tutti ma proprio tutti. 

Elegante, raffinato, sensuale. A dispetto degli straordinari, preziosissimi ed esclusivi apporti di origine animale, sapientemente dosati, Manfred ha uno sviluppo estremamente pulito, luminoso. Era meglio se il post lo scrivevano gli altri, perché dovrò aggiungere che per me è SUBLIME. Togliere la riga se mi sono sbilanciato troppo. Xe bòn! Xe Mio. 
Ah, no_ghe_piove, puitto che'l ghe sarìa piasùo!


Una sbirciatina?


Muschio di cervo (moschus moschiferus L.) tonchino (tonquin) e siberiano estratto.
Attar (36 mesi) muschio di cervo in olio di sandalo Mysore.
Attar (36 mesi) ambra grigia in olio di sandalo Mysore.
Muschio di Zibetto (civettictis civetta) Etiope estratto. 
Muschio Balqis (civettictis civetta) Etiope estratto. 
Ambra grigia (physeter macrocephalus L.) neozelandese varietà gold.
Iris Concreta 15% ironi.
Iris assoluta (iris pallida e iris germanica)***.
Vaniglia Bourbon (vanilla planifolia) assoluta. 
Bois de Rose o.e.
X
X
Lavanda Assoluta. 
Muschio di quercia (evernia prunastri) assoluta.
Fava Tonka.
Sandalo Mysore olio essenziale.
Sandalo Sri Lanka olio essenziale.
Neroli Citrus Aurantium olio essenziale (Sicilia)
[...]
Salvia Sclarea Assoluta.
Assenzio o.e.
X
Rosa Bulgara Assoluta.
Rosa Bulgara o.e. 
X
Cisto (cistus ladaniferus) assoluta
Incenso (boswellia rivae) o.e.
Incenso (boswellia carterii) o.e.
[...]
Rosa Damascena Turchia assoluta.
X
Tabacco Orientale Assoluta
X
X
Aswagandha Whitania.
Vetiver Haiti o.e.
Vetiver Java o.e.
Oppio, resina estratto.
X
Benzoino estratto. Esclusivo Jickiel.
X
X
Patchouli Coeur IFF (pogostemon cablin) Indonesia.
X
X
X
Captive
Sapevate che Byron aveva uno zibetto? Ce l'aveva (1820), prima che gli scappasse...